Seleziona una pagina

Il mese di Dicembre è iniziato.

Informiamo tutti gli utenti che da Gennaio ricomincerà, per le strutture convenzionate, l’assistenza sanitaria in regime di Accreditamento, dando così fine a questi difficili, per tutti, mesi di blocco dovuto alla mancanza di fondi da parte delle ASL del nostro territorio.

Vi ricordiamo che le ricette rosse, quelle che venivano usate fino a poco tempo fa, non esistono più, anche se molti medici prescrittori continuano ad utilizzarle. Il I° Novembre 2016 è entrata in vigore la normativa che prevede la sostituzione delle vecchie ricette con quelle “dematerealizzate”, ovvero elettroniche. In sostanza i cambiamenti sono diversi, quello principale non è il colore della ricetta, che agli utenti può sembrare di per se uguale, ma nel modo con cui i prescrittori e le strutture dovranno “lavorarla”.

Agli utenti del Servizio Sanitario Nazionale informiamo che non ci sarà più possibile prenotare esami senza la ricetta in formato cartaceo, che l’utente deve avere a portata di mano quando ci contatterà per fissare un appuntamento, al fine di fornire telefonicamente il Codice a Barre (codice impegnativa come si vede da questa immagine)

foto

ed il Codice Fiscale presenti sulla ricetta, senza i quali la struttura non potrà prendere in carico sul sistema del Ministero la ricetta e quindi non potrà prenotare gli esami richiesti.

Vi ricordiamo anche che la ricetta rossa il medico curante potrà utilizzarla solo in sede di visita domiciliare e dovrà obbligatoriamente specificarlo in diagnosi, per cui NON PRENDETE LE RICETTE ROSSE PER GLI ESAMI DI AMBULATORIO PERCHè NON POTREMO ACCETTARLE.